Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Davanti al maxi schermo per parlare di cibo e salute
Carpi | 06 Marzo 2018

Quello che mettiamo nel piatto dice molto di noi, non solo in termini di gusti ma anche di idee, cultura e stato d’animo. E’ a partire da questa presa di coscienza che la Farmacia della Speranza e la onlus Amici del fegato hanno ideato e organizzato l’iniziativa FoodaMentale presso l’Auditorium della Biblioteca multimediale Loria: una rassegna cinematografica composta da tre serate, in ciascuna della quali verrà proiettato un film-documentario che invita ad assumere un atteggiamento critico nei confronti dell’industria alimentare e di ciò che ci propina. La prima serata si terrà sabato 10 marzo, alle 20,30, e a seguire sabato 17 marzo e sabato 24 marzo.
A ogni proiezione seguirà un dibattito di approfondimento curato da diversi esperti del settore alimentazione per fornire risposte ai numerosi dubbi che ruotano attorno all’argomento e dare indicazioni per orientarsi con maggiore consapevolezza tra gli scaffali dei supermercati e, in generale, nell’intricato mondo di cibo, integratori e diete. Durante le serate, a ingresso gratuito, non mancheranno nemmeno chef, aziende e ristoratori locali, chiamati a offrire assaggi di ciò che si intende per alimentazione sana e bilanciata.
“Negli ultimi anni - sottolinea il farmacista Vitor Chiessi, creatore e promotore dell’iniziativa - si parla molto di cibo sia in termini di arte che di benessere e nel nostro lavoro riscontriamo un maggior interesse da parte delle persone sul tema dell’alimentazione. Sono numerose le domande che ci vengono rivolte e, spesso, complice il bombardamento di informazioni provenienti dalle fonti più disparate, c’è grande confusione al riguardo. Credo che più delle parole a volte siano necessarie le immagini e soprattutto le testimonianze visive per rafforzare l’efficacia del messaggio ed è così che è nata l’idea di avvalersi del film come strumento diretto e immediato di comunicazione.
Per esaudire inoltre il desiderio di approfondimento medico-scientifico, come Farmacia della Speranza ci avvarremo della collaborazione dei medici dell’associazione Amici del fegato e di nutrizionisti qualificati molto conosciuti e apprezzati nella zona di Carpi e Modena”.
I tre film Super size me, Zucchero! That sugar film e Food Inc. offrono reportage autentici e dettagliati su diversi retroscena delle abitudini alimentari moderne e su come queste influiscono sul singolo individuo e sulla società. Il primo, e probabilmente il più noto in Italia, mostra gli effetti sul corpo e sulla mente di un mese esclusivo di alimentazione presso la più celebre catena di fast-food al mondo. Il secondo, invece, svela come molti dei prodotti che vengono venduti come salutari e a basso contenuto di grassi, siano in realtà ricchi di zuccheri raffinati potenzialmente dannosi per l’organismo.
Infine, la terza pellicola si concentra sui danni causati alla salute dell’uomo e dell’ambiente da coltivazioni e allevamenti intensivi basati su un massiccio uso di sostanze chimiche e dannose e sugli interessi economici e politici che si celano dietro tali pratiche.
Dottor Chiessi, questa iniziativa avrà un seguito?
“Il nostro obiettivo è di rendere la rassegna un evento annuale, corredandola magari di eventi collaterali, così da dar vita a un movimento cittadino dedicato alla sana alimentazione, in modo che Carpi sia sempre più non solo capitale della moda, ma anche del buon vivere”.
Per informazioni e prenotazioni contattare la Farmacia Della Speranza al numero: 059.644550
Chiara Sorrentino

 


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie