Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Quando il buono rende belli
Carpi | 12 Febbraio 2018

Le iniezioni di tossina botulinica sono il trattamento estetico più diffuso al mondo, seguito dai filler (letteralmente “riempitivi”), ma restare giovani non è quasi mai solo un problema legato al “paralizzare” o al “riempire”. Questo almeno è ciò che pensano il dottor Marco Pignatti, responsabile del Centro Laser Dermatologico e Dermatologia Estetica di Villa Richeldi, e la sua squadra di specialisti dell’antiaging naturale: la dottoressa Cristina Ghiselli, psicologa, la dottoressa Laura Lodi, dietista e Alessandra Saltini, naturopata. Riuniti nella bella sala d’attesa della Villa, come sempre arricchita da una mostra, Pignatti è il primo a prendere la parola: “mi piace pensare che vi sia un sottile filo conduttore che lega questi due progetti. Con il progetto Villadellarte  avevo voluto mostrare come il bello faccia bene e con #nonsolobotox che il buono rende belli”.
Cos’è nonsolobotox?
“Nonsolobotox - spiega il dottor Pignatti - rappresenta il nostro modo di intendere la medicina antiage e quella estetica in un’ottica certamente più ampia di quanto si faccia di solito. Senza dubbio la medicina estetica “tira” e sempre più medici decidono di provare questa strada partendo dall’offerta di trattamenti come filler e botox. Come con la Dermobiotica sto cercando di far capire ai miei pazienti che per curare molte malattie della pelle occorre considerare tutto l’asse cervello-intestino-microbiota-pelle e non cercare soltanto di spegnere il sintomo cutaneo con cortisonici e antibiotici così sono convinto che non serva “spegnere” i sintomi dell’invecchiamento cutaneo senza capirne le cause. Se vogliamo è una sorta di Medicina estetica preventiva o Medicina estetica integrata”.
Quali sono le cause dell’invecchiamento?
“Tra le principali cause dell’invecchiamento della nostra pelle, in particolare di quella del viso, - sottolinea il dottor Pignatti - vi sono ad esempio la mimica eccessiva, lo stress, il sole, il fumo di sigaretta, l’inquinamento, una scorretta alimentazione e, a volte, disequilibri endocrini. Non ha senso riempire una ruga o paralizzare un muscolo se prima (o contemporaneamente) non cerchiamo di rimuovere il più possibile queste cause”.
Avete creato un team anti-invecchiamento…
“Esattamente. Oltre al Dermatologo - spiega Marco Pignatti - se vogliamo veramente affrontare il problema alla radice avremo bisogno di una consulenza dietistica, a volte di una consulenza psicologica e dovremo imparare i segreti della ginnastica facciale, dello yoga e del massaggio facciale”.
Ma cosa c’entra la Psicologa con l’invecchiamento?
“Se è vero che molte delle nostre rughe sono la manifestazione di stati d’animo ricorrenti (rughe dell’ansia, dell’attenzione, del sorriso) allora è vero che imparare a gestirli potrebbe aiutarci a prevenire alcune rughe. Ma non solo, il fumo di sigaretta è, insieme all’esposizione eccessiva al sole, una delle principali cause dell’invecchiamento della pelle. E siccome causa anche molti altri problemi di salute è davvero sciocco pensare di spendere un sacco di soldi in creme e punturine per contrastare i danni causati dal fumo, meglio smettere di fumare! E l’ipnosi è uno dei metodi più efficaci oggi a disposizione per farlo con una percentuale di successi dell’80% in sole 3-4 sedute che si ripagano in pochi mesi di sigarette risparmiate… se poi si risparmia anche qualche iniezione il vantaggio è ancora maggiore”, spiega la dottoressa Cristina Ghiselli.
Qual è il ruolo della dietista?
“Ormai il dimagrimento è solo una piccola parte del mio lavoro. Faccio parte del Team di nutrizionisti Asse-Intestino-Cervello che si occupa principalmente di malattie autoimmuni e infiammatorie, disturbi dello sviluppo e problemi digestivi grazie allo svezzamento intestinale e, inoltre, collaboro col dottor Pignatti per la Dermobiotica che si occupa di curare le malattie della pelle attraverso l’alimentazione e la cura del microbiota intestinale. Potremmo dire che Nonsolobotox - prosegue la dottoressa Laura Lodi - è la versione estetica della Dermobiotica. Quando l’intestino non funziona correttamente potremmo avere problemi di regolarità in cui alterniamo colite e stipsi; in questi casi la pancia è spesso gonfia e “brontolona” e potremmo notare che la pelle del viso o del corpo appare poco tonica e perde di vitalità. Pelle e capelli hanno bisogno di una serie di nutrienti per mantenersi giovani e belli, in commercio vi sono decine di integratori venduti per questo scopo ma noi pensiamo che, se l’intestino e il suo microbiota funzionano e la nostra dieta è ricca, gli integratori non siano necessari”.
Ginnastica facciale, yoga facciale, massaggio facciale, anche la pelle del viso ha bisogno della palestra?
“Nel viso - spiega Alessandra Saltini - ci sono oltre 50 muscoli diversi e le rughe che chiamiamo d’espressione derivano proprio dall’eccessiva contrazione di alcuni di questi. Mentre le rughe gravitazionali dipendono dalla perdita di tono generale della muscolatura sottostante al derma. E’ ovvio quindi che allenare questi muscoli è fondamentale per mantenere un aspetto giovane. Esistono esercizi generali per dare tono a tutto il viso e collo ed esercizi specifici per ogni ruga, solco o zona del viso. Anche imparare a massaggiare nel modo giusto il viso è importante per avere un aspetto sano e giovane. Il principio fondamentale della naturopatia è che, per mantenere il benessere, occorre occuparsene a 360°, valutando tutti gli aspetti, ed è quello che stiamo cercando di fare con questo progetto.
Chi fosse interessato ad approfondire è invitato al primo evento #nonsolobotox che si terrà domenica 18 febbraio, alle 17, presso il Poliambulatorio Villa Richeldi in via Fassi, 16. Per prenotarsi (i posti sono limitati) chiamare il numero 338.4284162.


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie