Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Una strada infernale
Carpi | 07 Febbraio 2018

Immaginate di dover percorrere ogni giorno per recarvi al lavoro una strada sulla quale non è possibile transitare tranquillamente sulla propria carreggiata ma che, al contrario, vi costringe a effettuare uno slalom fra le buche e le crepe di cui è disseminata. A meno che non siate in possesso di un fuoristrada tale condizione del manto stradale intralcia notevolmente il passaggio. A versare in queste condizioni è via Remesina esterna: la strada, che collega Carpi a Fossoli e a Novi di Modena, è più diretta rispetto alla provinciale Romana Nord e per tale motivo scelta da numerosi lavoratori ogni giorno. Il dissestato asse viario, in particolar modo tra Fossoli e Novi, è spesso percorso da mezzi pesanti come camion e trattori che ne aggravano la già compromessa condizione  creando oltre alle buche, numerosi dislivelli. Percorrere questo tratto risulta difficile e pericoloso poiché basta una piccola distrazione per perdere il controllo del proprio veicolo. La situazione, poi, si aggrava in particolar modo d’estate quando, a causa delle temperature elevate e delle scarse piogge, il terreno si secca e provoca un aumento del numero di fenditure e smottamenti. Una situazione particolarmente rischiosa per i motociclisti che, in estate, sono obbligati  a percorrere la Remesina esterna anziché la meno dissestata Romana Nord. “Se il transito è disagevole in auto figuratevi sulle due ruote! A causa delle terribili condizioni di questa via ho bucato due copertoni in una sola stagione”, commenta un motociclista carpigiano. Nonostante le numerose segnalazioni in Comune non sono ancora stati presi provvedimenti concreti per sistemare l’asfalto e rendere sicura e percorribile la via. Speriamo che in futuro tale asse si possa percorrere potendo ammirare il paesaggio anziché le voragini disseminate lungo tutta la strada.
Simone Cazzuoli, Lorenzo Filippin e Riccardo Lugli

 


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie