Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
La meglio gioventù
Carpi | 06 Febbraio 2018

Lo scorso 1° febbraio, presso il Circolo Loris Guerzoni di Carpi, si è tenuta l’annuale cerimonia di consegna dei diplomi e delle borse di studio relativi all’anno scolastico 2016/17 degli studenti dell’Istituto tecnico Leonardo da Vinci.  “Questo è sempre un momento denso di emozioni che esprime al meglio le competenze e le eccellenze di questo istituto, tra i fiori all’occhiello del nostro territorio”, ha sottolineato l’assessore alle Politiche Scolastiche del Comune di Carpi, Stefania Gasparini”. A presenziare, in rappresentanza della Provincia di Modena, anche Roberto Solomita: “questa è un’occasione per un amministratore di immergersi in una realtà carica di energia ed entusiasmo. Voi siete la parte migliore di questo Paese e il mio augurio è che possiate guardare al futuro con positività e fiducia”.  A essere consegnate per prime, da Stefano Cestari e Riccardo Cavicchioli, sono state le Borse di studio di Lapam, con la quale il Vinci intrattiene un “consolidato rapporto di collaborazione da anni”, ha sottolineato il professor Bruno Pisani. A tutti i partecipanti è stato consegnato un attestato, mentre Raffaele Bruschi, Andrea Manganiello, Akshay Kumar, Stefano Lugli e Daniele Timò e Alex Cenci si sono aggiudicati una borsa di studio del valore di 300 euro. Una menzione particolare è invece andata agli elaborati di Amal Bilal e Marco Terzulli.  “Gli studenti che partecipano - commenta Cavicchioli - hanno un cuore e uno spirito decisamente imprenditoriale: bravi tutti”. Toccante il momento in cui il dirigente Pergreffi e le sue collaboratrici Simona Montorsi e Angela Mirotti hanno ricordato l’indimenticata figura di Maria Capone. “Per noi - ha commentato la professoressa Montorsi - è importante ricordare Maria, come amica, come collega, come professionista dell’insegnamento e dell’educazione dei giovani. Con lei abbiamo condiviso il senso profondo della nostra professione che non è, come a volte si dice, frutto di vocazione. Certo, c’è anche questo, è innegabile, ma vi sono anche studio, determinazione, impegno, riflessione sui problemi sempre nuovi che caratterizzano il mondo della scuola e dei giovani che la frequentano… sono tutti aspetti che abbiamo condiviso con lei e che continuano a essere punti di forza del nostro lavoro quotidiano e che ci auguriamo di avere trasmesso ai ragazzi”. La borsa di studio istituita nel suo nome è stata consegnata a Emma Ganzerla e Roberto Bertelli. Premiati poi dal signor Gianni Guerzoni dei Maestri del lavoro, gli studenti Matteo Lugli, Emanuele Severi e Gianluca Tarabini della ex 2B chimica e Francesco Volponi per la classe quarta, con un elaborato sul percorso di alternanza scuola - lavoro svolto in azienda. “Il nostro istituto - ha sottolineato la docente Tonia Bellino - crede molto nel progetto di alternanza scuola lavoro per l’opportunità che offre agli studenti, permettendo loro  l’acquisizione di competenze spendibili nel mondo del lavoro e promuovendo al contempo anche la cultura dell’autoimprenditorialità”. Nel consegnare i diplomi alle classi quinte dell’anno scolastico 2016/17, il professor Pergreffi ha salutato i ragazzi che si sono distinti con la votazione di 100/100: Andrea Artioli, Stefano Lugli, Michael Trumbaturi, Marco Terzulli e Own Raza. Senza dimenticare Marcello Morini e Andrea Manganiello diplomatisi entrambi con un curioso 99. Il dirigente ha infine sottolineato l’impegno  e la determinazione dei ragazzi del serale e della loro “guida”, il professor Dallari. Un momento speciale, celebrato di fronte a genitori e famigliari orgogliosi, giunto dopo cinque anni di studio, sudore e fatica. 

Jessica Bianchi

 

Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie