Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
I condomini lamentano problemi di ordine pubblico
Carpi | 10 Gennaio 2018

Non si placano le polemiche sulla vicenda dell’appartamento di proprietà dell’assessore alla sicurezza Cesare Galantini che ospita sei richiedenti asilo. L’immobile si trova in una palazzina a Fossoli di Carpi. “Nessuna istituzione ha contattato né me né i condomini per avvisarci dell’arrivo dei richiedenti asilo”: ha ribadito l’amministratrice del condominio, Emanuela Gasparini. “Nessuno mi ha informata preventivamente circa la locazione di questo appartamento ai profughi tramite la Cooperativa Caleidos e anche gli altri residenti erano all’oscuro di tutto: siamo venuti a sapere della cosa - prosegue Gasparini - in occasione del trasloco”. A giochi fatti. L’amministratrice ha poi richiesto varie riunioni, alle quali “il signor Galantini non è mai intervenuto così come nessun rappresentante dell’Amministrazione Comunale”. Silenzio assoluto da parte delle istituzioni anche “sulla manifestazione di Forza Nuova davanti al palazzo”. Al momento, riferisce Emanuela Gasparini, i “condomini lamentano problemi di ordine pubblico e riferiscono un continuo via vai di persone”.
L’auspicio dell’amministratrice e dei condomini è che il primo cittadino Alberto Bellelli rispetti quanto più volte sottolineato sul tema accoglienza: “chiediamo al sindaco di rispettare le linee da lui stesso definite, in particolare circa la presenza h24 di un educatore della cooperativa nell’appartamento e la segnalazione obbligatoria da parte di Caleidos sull’individuazione degli alloggi”. Cooperativa che, a detta dei condomini, si sta limitando a  “controlli settimanali dell’immobile”.


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie