Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Giorgio Benincasa è il nuovo coordinatore della Cgil di Carpi
Carpi | 12 Ottobre 2017

E’ Giorgio Benincasa il nuovo coordinatore della Cgil del distretto di Carpi che comprende, oltre alle Camere del Lavoro del comune capoluogo, anche quelle di Campogalliano, Soliera, Novi di Modena e la Camera del Lavoro di Rovereto.
Giorgio Benincasa, modenese 56 anni, è stato nominato ieri su proposta della segreteria confederale Cgil, dopo la consultazione con funzionari e attivisti della zona.
Benincasa inizia la sua attività sindacale nel 1992 come delegato Flai/Cgil presso Unigrana (oggi Parmareggio). Dopo due anni, diventa funzionario del sindacato del settore agroindustria e nel 1998 entra nella segreteria provinciale Flai/Cgil. A inizio 2007 passa alla Filtea/Cgil (settore tessile-abbigliamento) sulla zona di Carpi e dal 2008 torna a Modena nella Filctem/Cgil (sindacato settori chimico-ceramico, gomma-plastica, elettrico, moda), dove è stato componente di segreteria provinciale con delega all’organizzazione e al bilancio fino al 2015. Dal 2015 a oggi è stato coordinatore della Cgil del distretto di Vignola.
“Accolgo con entusiasmo questo nuovo incarico confederale – dice Giorgio Benincasa – è mia intenzione continuare nell’azione di potenziamento della Camera del Lavoro, aperta ai cittadini e  punto di riferimento del territorio  per le politiche del lavoro e sociali. I comuni del distretto di Carpi – prosegue Benincasa - hanno vissuto negli ultimi anni la crisi economica/produttiva, ma anche il tragico evento del sisma che hanno lasciato cicatrici profonde nella società e hanno comportato una riduzione dell'occupazione, specialmente femminile, legata alla crisi del settore del tessile abbigliamento”. “
“I bisogni di tutela sono pertanto cresciuti – aggiunge Benincasa – e la Cgil è impegnata a dare risposte sinergiche ed efficienti ai nuovi bisogni di tutela collettiva ed individuale attraverso le categorie di lavoratori attivi e pensionati e l’area della tutela individuale. Inoltre, ritengo necessaria una decisa azione contrattuale nella gestione di vertenze aziendali che interessano il territorio, con riguardo alla contrattazione di sito e al rispetto della legalità”.
La Cgil, in quanto soggetto rappresentativo di interessi diffusi nel mondo del lavoro e nella società, deve essere attento interlocutore delle istituzioni e attore nella contrattazione sociale territoriale allo scopo di creare una rete di assistenza e protezione sociale coesa e circolare che coniughi diritti del lavoro e della cittadinanza con particolare attenzione al tema delle fragilità e dell’integrazione.
Giorgio Benincasa subentra a Giulia Moretti, che è stata coordinatrice della Cgil di Carpi negli ultimi 4 anni, ed è recentemente passata ad altro incarico nell’organizzazione.


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie