Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Per difendere un amico si prende un pugno e uno schiaffo
Carpi | 10 Agosto 2017

Martedì sera, intorno alle 22, a Carpi tre ragazze e un ragazzo stavano camminando sul lato di Piazza Martiri che porta al Cortile delle Stele quando sono stati avvicinati da due coetanei in bici che hanno iniziato ad apostrofare e insultare il ragazzo, di qualche anno più piccolo. “Mia figlia diciassettenne – racconta il padre – ha cercato di proteggerlo invitando i due, che ha identificato come stranieri dell’est, a lasciarlo stare quando uno di loro le ha tirato un pugno in faccia, sullo zigomo. A quel punto mia figlia ha chiamato le forze dell’ordine affinché potessero fermare quei due ma ha rimediato pure uno schiaffo tanto che siamo dovuti ricorrere alle cure del Pronto Soccorso. Pare che sia risaputo che nel Castello dei Pio si ritrovi questo gruppetto e i nostri ragazzi non si azzardano neanche a passarci vicino”. In base ai racconti dei ragazzi questo gruppetto “beve, fuma, fa i propri comodi ed è risaputo che non vanno di mani… ma di coltelli”.

Nel corso di recenti controlli in Piazzale Re Astolfo, i Carabinieri il 28 luglio scorso hanno fermato e denunciato un 18enne moldavo trovato con un coltello a serramanico lungo 17 centimentri e in possesso di due grammi e mezzo di hascisc.

“Possibile che si debba vivere così a Carpi? Perché i ragazzi devono continuare ad accettare tali soprusi e gli adulti assistervi rassegnati?” si chiede il padre della ragazza.


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie