Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Le cinque fasi dell’elaborazione dell’amore
Carpi | 21 Luglio 2017

E’ la canzone di Tiziano Ferro L’ultima notte al mondo a dare il titolo al nuovo romanzo di Bianca Marconero, pseudonimo sotto il quale si cela una quarantenne carpigiana che vive da tempo a Reggio Emilia. Già redattrice di riviste per teenagers e ideatrice di libri per la prima infanzia, pubblicati da RTI- Mediaset, prima di dedicarsi alle storie per young adult ha pubblicato con grande successo di pubblico e critica la saga di Albion. L’ultima notte al mondo esce a distanza di un anno da La prima cosa bella, edito sempre da Newton Compton e ambientato a Carpi, anche se la città non veniva mai esplicitamente menzionata: le descrizioni inconfondibili del Museo al Deportato, del Caffè Martini e del Queen’s Tavern di via Alghisi riportavano alla città degli Anni Novanta. Abbandonati gli anni del liceo, Bianca Marconero ambienta il nuovo romanzo nella città universitaria di Bologna e chi ha conosciuto l’autrice potrà ritrovarsi in persone e luoghi descritti nel romanzo ma ispirati alla vita vissuta: è un libro che risucchia chi lo legge.
L’amore resta il grande protagonista di questa storia nella quale è facile ritrovarsi: Marco Bertani ha ventitré anni, alle spalle un’adolescenza tutt’altro che semplice e davanti a sé un futuro dove potrà contare solo su se stesso. Un giorno inaspettatamente si imbatte in Marianna Visconti, ex compagna del liceo e amore non corrisposto della sua vita. I loro mondi non potrebbero essere più lontani: Marianna, dopo aver studiato negli Stati Uniti, sta facendo pratica legale presso il prestigioso studio di un amico di famiglia, mentre Marco sbarca il lunario lavorando come operatore per una rete televisiva locale. Quando però le viene prospettata l’occasione di condurre un programma ideato proprio da lui, Marianna decide di accettare la sfida, convinta che così potrà dimostrare a Luca, il fidanzato con cui è in crisi, di cosa è capace: lei e Marco si troveranno quindi a lavorare gomito a gomito e scopriranno di non essere poi così diversi come credevano… attraverso negazione, rabbia, patteggiamento, accettazione e depressione Marco affronta le cinque fasi dell’elaborazione dell’amore. Il libro è accompagnato dalla relativa novella prequel Ed ero contentissimo.
Sara Gelli

 


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie