Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Tutto sul soggiorno
Sesto Elemento | 20 Luglio 2017

Gli orologi facevano tic e tac; quelli di oggi fanno stress e relax, stress e relax... Sono questi lo yin e lo yang della contemporaneità.
Stefano Bartezzaghi, Sedia a sdraio, 2011


“Dove andrete in vacanza, Dora?” - siamo alle porte delle tanto sospirate ferie estive. “ Staremo a casa. Ne approfittiamo per goderci il nostro appartamento e la nostra città con poca gente in giro. Ci leggeremo un libro o ascolteremo un po’ di musica in soggiorno. Ci rilasseremo!
Il soggiorno, oggi, contiene spesso il salotto o zona divani, il tavolo da pranzo e con gli open space anche la zona cucina: angolo cottura o isola. E’ sempre di più un ambiente multifunzionale. Il salotto è caratterizzato da un’attività tranquilla, moderata, movimentata da altre più attive o yang come può essere la zona pranzo o i percorsi.  Nel salotto ci si riposa, ci si rilassa, si parla, si scambiano opinioni, emozioni, si legge un libro, si ascolta musica, si guarda un film, si naviga… E’ uno spazio ampio della casa, spesso il più grande. Tanti sono gli arredi che lo occupano e la loro giustapposizione rende lo spazio accogliente e ospitale andando oltre alle marche più costose che non garantiscono la qualità dello spazio se non ben collocate e nella giusta relazione. Gli elementi essenziali sono un divano più o meno grande a seconda del numero dei componenti della famiglia e all’uso che se ne fa, una televisione magari inserita in una scaffalatura con elementi a giorno e moduli contenitivi, delle poltrone, un angolo musica, una postazione per pc.… le richieste dei cliente sono le più diverse…
Il salotto deve stare nell’area più protetta e riservata del soggiorno senza essere attraversata da percorsi che disturberebbero l’attività. In questo modo riusciremo ad abbassare le nostre difese e, finalmente, a rilassarci.
Lo spazio-salotto dev’essere ben illuminato dalla luce naturale e deve avere soffitti alti. L’illuminazione artificiale dev’essere ben curata, possibilmente indiretta e regolabile di intensità  a seconda dell’attività che voglio svolgere: dal leggere al guardare un film.
Buona Estate a Tutti!


Altre notize della rubrica Sesto Elemento
Tutte le notizie di questa rubrica

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie