Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Tutte le birre di Nonno Pep
Carpi | 13 Luglio 2017

“Nonno”, perché a 54 anni è già nonno di Filippo, “Pep” perché è così che i suoi piccoli allievi della scuola di calcio l’hanno soprannominato a causa della sua fissa per il gioco di Pep Guardiola, cappello di paglia in testa e aria scanzonata. All’anagrafe è Marco Di Nardo e, con il suo Nonno Pep Beer Shop, vuole portarci nel mondo delle birre che lui ama, cerca e seleziona con cura in tutto il mondo, ma con un occhio di riguardo all’Italia, con oltre 500 tipi di birre in bottiglia e 9 proposte alla spina. “Oggi in Italia - spiega Marco - la produzione artigianale di birra ha raggiunto livelli di eccellenza e i consumatori hanno iniziato a scegliere sempre più volentieri birre artigianali del nostro Paese.Tra i produttori che ho selezionato c’è il romagnolo Mazapégul, Foglie d’Erba di Udine e la Fabbrica della Birra Perugia, eletta Birrificio dell’anno 2016. Circa il 40% della mia offerta è italiana, e riservo un 15% di questa ai neo-birrifici che mi conquistano durante le mie visite”.

Nonno Pep ci tiene a far conoscere la storia e la lavorazione dietro alle sue birre e a farle gustare al meglio accompagnandole con sfiziose tapas rivisitate all’italiana, ancora meglio se con prodotti locali a km 0.

Oltre al classico abbinamento birra (magari Pilsner) e pizza, cosa suggerisci?

“Di osare. L’abbinamento estremo è quello formato dal Lambic, la birra belga a fermentazione spontanea dal sapore vinoso e acidulo, con le ostriche. Le birre dal retrogusto acido si sposano bene anche con formaggi e altri cibi grassi. In uno dei nostri mercoledì a tema, per esempio, abbiamo proposto un percorso di degustazione con Lambic per assaporare una cena a base di mozzarella fatta con latte di vacche rosse e acciughe di Cantabrico. Invece, con le birre trappiste, ovvero quelle brassate dai monaci trappisti che hanno un gusto dolce e speziato, abbiamo proposto delle specialità di cucina crudista. Un ultimo consiglio: tutte le birre imperiali con gradazioni che superano gli 8° stanno particolarmente bene con le carni”.

Tavolini e sedie in ferro battuto, ganci che pendono dal soffitto a ricordarci che lì una volta c’era una macelleria, file di lampade, birre disposte ordinatamente su cassette in legno appese alle pareti, all’insegna di uno stile industrial che però crea intimità, e richiama non soltanto gruppi di amici ma anche coppie.

La birra è la preferita degli uomini. E le donne?

“Negli ultimi anni stanno aumentando le donne che apprezzano la birra. In particolare, a loro propongo la Porter, una birra ottenuta con malti di colore scuro con note di cioccolato fondente e liquirizia. E poi, i miei aperitivi: Spritzbeer con birra Bluemoon che gli americani gustano con una fetta d’arancia, e il Nonno Pep, un drink eccezionalmente non a base di birra ma di Vermouth, gin e un altro ingrediente segreto”.

Chiara Sorrentino


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie