Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Navi pirata e deliri populisti con Concentrico
Carpi | 16 Giugno 2017

Quattro gli appuntamenti in programma anche per la terza giornata di Concentrico – Festival di Teatro all’aperto, venerdì 16 giugno a Carpi.
Oltre a 20 decibel del Circo El Grito, in piazzale Re Astolfo alle ore 21, il pubblico potrà assistere allo spettacolo-concerto La nave pirata, con Valerio Grutt e gli Ex, a Delirio di una trans populista dei Teatri di Vita, e a Sinfonia n°5 per teatro a motore, il grande spettacolo di piazza del Bus Theater.
La nave pirata – alle ore 19.15 presso il Cortile d’Onore di Palazzo dei Pio - nasce da un’idea del poeta Valerio Grutt, per raccontare storie di uomini e donne che rischiano la propria vita per salvare quella degli altri. Due voci, una chitarra e un charango, sonorità ispirate alla tradizione popolare, dal folk alla canzone d’autore. Insieme al poeta, a eseguire i brani, Gli ex della tua ragazza, Edoardo Pilone e Nicola Miele, con la voce di Ludovica Pasca. Uno spettacolo ironico e senza retorica, alla scoperta di questi eroi silenziosi, persone che portano avanti la propria opera ogni giorno, e grazie ai quali, come i giusti della poesia di Borges o come quelli della leggenda della tradizione talmudica, il mondo non collassa, restando umano.  Alle  21, invece, presso il Pronao del Teatro , il pubblico potrà diventare spettatore di un comizio decisamente insolito: nel Delirio di una trans populista, infatti, Eva Robin’s metterà in scena il testo che Andrea Adriatico dei Teatri di Vita ha dedicato a Elfriede Jelinek, la scrittrice austriaca premio Nobel per la letteratura nel 2004. Nello spettacolo di Adriatico, il delirante comizio di addio di un populista alle folle di adoranti seguaci – che riprende le invettive del leader austriaco Jörg Haider, armato di parole d’ordine che invocano la purezza della Nazione e l’assimilazione degli individui in una massa compatta - si trasformerà in quello di una transessuale, con il corpo e la voce di Eva Robin’s, arringante folle di ardenti fanciulle barbute, pronte, durante le loro esercitazioni ginnico-militari, a immolarsi alla causa. Un ribaltamento estroso e illuminante, capace di mutare il popolo omologato in una banda scatenate di drag queen.  A chiudere la serata, alle  22.30, piazza Martiri diventerà il palcoscenico di Sinfonia n°5 per teatro a motore, lo spettacolo di piazza del Bus Theater. Un evento corale, basato sulla fusione di diversi linguaggi scenici: teatro di strada, danza, nuovo circo e visual art. Una piccola sinfonia visiva, concepita come una site specific performance e messa in scena a partire dalle suggestioni, dai limiti e dalle possibilità del teatro viaggiante costruito su un autobus a due piani: il Bus Theater, immaginato come un gigantesco strumento da “suonare” insieme. Di e con Ilaria Cecere, Alessio Ferrara, Federica Gattei e Domenico Santo. Videomapping di Simone Memè su musica di F. Okapi.

 

 


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie