Meteo Carpi
Il Tempo in versione PDF

Il Pd non dorma sonni tranquilli
Carpi | 14 Giugno 2017

La netta vittoria di Enrico Diacci alle Amministrative di Novi è la dimostrazione innegabile che qualcosa è cambiato. Roccaforte rossa per antonomasia, Novi ha scelto di scommettere sulla faccia di un candidato nuovo, libero dai lacci e laccioli della politica. Il Pd è stato spodestato e ora, in occasione delle Amministrative di Carpi, si aprono scenari tutt’altro che scontati per il partitone di casa nostra. “Questo - spiega la giornalista de Il Resto del Carlino di Modena, Silvia Saracino - è un risultato che ha stupito persino Diacci, il quale con modestia e prudenza, nella lunga notte di spoglio elettorale, era sì certo di conquistare molti voti ma non certo di vincere. Per la prima volta i novesi hanno deciso di non votare il Pd preferendo al partito una lista civica, espressione più pura della cittadinanza stessa. Slegata da qualsivoglia logica di partiti o poltronifici. Una migrazione di voti iniziata già nel 2012, con una vittoria non certo entusiasmante dell’ex sindaco Luisa Turci. In un comune dove il Centrosinistra aveva sempre stravinto, i segnali c’erano già ma questa rappresenta una vera e propria svolta, un ribaltone storico, chiaro segno della voglia di cambiamento dei cittadini su cui ha certamente pesato con forza il sisma. Il terremoto a Novi è stato uno spartiacque non solo nella vita della collettività ma anche a livello politico: in quel comune il centro storico è ancora completamente devastato e la ricostruzione lenta, e questo ha inciso di certo nel voto alle urne. I novesi hanno creduto a Diacci, alla sua persona. Un cambio di direzione e di mentalità forte: hanno tolto fiducia al Partito, non ritenendo credibile il suo candidato e hanno deciso di scommettere sul nuovo. Un uomo che rappresenta una lista apartitica. Novi e Carpi sono due realtà molto lontane, sulle quali anche il sisma ha pesato in modo diverso, e credo sia difficile riuscire a paragonarle. Di certo il Pd di Carpi, in vista del prossimo appuntamento elettorale, dovrà tener conto di questo scricchiolamento nella fiducia incondizionata mostrata sinora verso il partito da parte dell’elettorato”.  Per il giornalista Rino Filippin la vittoria di Diacci a Novi “è dovuta in buona parte alla triste eredità che ha lasciato il sisma nel Comune. E’ sotto gli occhi di tutti quanto ancora sia da ricostruire su quel territorio. Qualche settimana fa, a distanza di tanto tempo, sono capitato in quel Comune  e  ho trovato un centro storico ancora gravemente martoriato, con innumerevoli ponteggi e abitazioni ridotte a ruderi. Per me che abito a Carpi è stato come ripiombare nei giorni del terremoto. Credo che i cittadini vedano in Diacci la persona che può dare un impulso alla ricostruzione e all’abbellimento di un Comune che, oggi, in un certo senso, infonde tristezza.  Dal punto di vista politico non lo chiamerei ribaltone. Non dimentichiamo che Diacci è stato per anni Consigliere Comunale del Pd e, di conseguenza, pur essendo stato eletto in una lista civica, il neo sindaco rappresenta una sorta di continuità con il passato recente. Una situazione, quella di Novi, politicamente molto distante da quella di Carpi. Qui il sisma ha fatto meno danni e anche se non tutto è stato ripristinato, il territorio appare meno segnato da questo punto di vista; poi, a dire il vero, l’Amministrazione di Alberto Bellelli sembra in grado per il momento di andare incontro alle varie richieste che vengono dalla società civile. Insomma, nel contesto attuale, un ribaltone a Carpi nelle prossime comunali lo ritengo altamente improbabile”.  Per Giorgio Verrini della lista civica Carpi Futura, la quale ha fortemente appoggiato la lista novese “come si fa tra buoni fratelli”, la vittoria di Diacci  “è un ulteriore passo avanti nella sostituzione dello status quo. Un successo  grande, importante; un vero e proprio segno dei tempi. La politica con la P maiuscola sta in qualche modo tramontando, i cittadini hanno voglia di riscoprire il valore della politica dal basso, fatta di persone di buona volontà. Di gente guidata dal buonsenso”. E sulle Amministrative del 2019 a Carpi, Verrini è lapidario: “secondo me Bellelli è una persona onesta, in gamba, ma deve confrontarsi con una struttura verticistica che lo tiene imbottigliato. Tosi e Morelli, su cui sono puntati i fari, non credo possano essere buoni sindaci poiché non stanno dimostrando, come amministratori, coraggio nell’immaginare una Carpi del futuro diversa. Le suggestioni di cui parlava Bellelli nella sua campagna elettorale, pur essendo rimaste solo sulla carta, c’erano ed erano belle. Convincenti. I suoi aiutanti non hanno nemmeno quelle”. Con l’insediamento di Diacci a Novi, inoltre, “vi sarà un altro sindaco contrario alla fusione di Aimag in Hera e, ancora, un uomo che ha a cuore il tema della salute e del futuro del nostro Ospedale… se io fossi del Pd comincerei a non sottovalutare questo fenomeno, questi segni di cambiamento. Dal dopoguerra non era mai successo che il Centrosinistra perdesse a Novi, comune così vicino a Carpi: siamo davvero davanti a una svolta storica. Molti dicono che Diacci farà fatica a cambiare le cose, solo il tempo potrà dirlo ma intanto lui tenterà di fare politica.
Di contare. In fondo è questa la differenza tra il lamentarsi al bar e mettersi in discussione, no?”.
Jessica Bianchi

 


Ultime notizie
Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie

Borsa
Pi lette del mese
Onore al merito per il nostro capitano
2017-06-05

Si è celebrata questa mattina, 5 giugno, presso la caserma Emanuele Messineo di viale Tass...

I Carabinieri di Carpi arrestano una gang cinese dopo 4 anni
2017-06-24

I Carabinieri della Compagnia di Carpi, comandata dal capitano Alessandr...

Riciclo incentivante al Borgo: sconti in cambio delle bottiglie di plastica
2017-06-22

Porti le tue bottiglie in plastica, le lattine, i flaconi (vuoti) e ricevi subito in cambio buoni...

Per uno dei tre vandali del Meucci scatta il carcere
2017-06-08

Lo scorso 21 aprile, nello sconcerto generale, tre minori - un senegalese e due di origini tunisi...

Forze dell丹rdine e mezzi di soccorso in Piazzale Ramazzini
2017-06-13

Alcuni lettori ci hanno segnalato un forte spiegamento di Forze dell’Ordine e mezzi di socc...

Con Carpi stato un vero e proprio colpo di fulmine
2017-06-22

Chi ha la bellezza davanti agli occhi ogni giorno, può rischiare, a lungo andare, di non a...

Incidente mortale sul lavoro in via Zappiano
2017-06-28

Una volante del Commissario della Polizia di Stato di Carpi è intervenuta intorno alle 13 ...

L置omo stato portato a Modena e i due pitbull al Canile
2017-06-13

Forte spiegamento di Forze dell’Ordine e mezzi di soccorso in Piazzale Ramazzini questa mat...

La Capannina festeggia i suoi primi 25 anni
2017-06-27

“Pensate che i bambini che venivano qui stringendo la mano dei genitori ora li vediamo arri...

I Carabinieri salvano un 87enne da morte certa
2017-06-06

Renzo Po, 87enne carpigiano, è stato salvato dai Carabinieri: dopo essere...

Pesta la madre, il fratello e un vicino di casa: arrestato a Carpi un 32enne
2017-06-16

Dopo aver letteralmente perso le staffe, stanotte, un giovane 32enne di Concordia si avventato ...

Carpi sale a quota 270 migranti
2017-06-21

Carpi sale a quota 270 migranti. La cifra è indicata nella tabella con lo stato dell'a...

Cosa rester del Ramazzini?
2017-06-07

Il processo di fusione tra Policlinico e Ospedale civile di Baggiovara

Paltrinieri infiamma il Foro Italico
2017-06-25

Una gara dominata dalla prima all'ultima bracciata, espressione di una superiorità sul...

Schianto sulla Statale Motta
2017-06-12

Questa mattina, intorno alle 2,30, a Carpi, sulla Strada Statale 468 Motta un’automobile &e...

La bellezza di un sorriso
2017-06-15

Ha 32 anni Ilaria. Un sorriso largo che le illumina il viso. Di professione assicuratrice, la car...

Stamattina soppressi 6 treni sulla tratta Carpi-Modena
2017-06-27

In mattinata sono stati soppressi 6 treni sulla tratta Carpi-Modena, che sono andati ad aggiunger...

Violento incidente stanotte sulla Romana Sud
2017-06-21

Un violento incidente si è verificato questa notte, intorno alle 4.30, sulla Romana Sud (i...

Travolto dalle rotoballe: morto Emilio Cavazzuti
2017-06-28

E’ il carpigiano Emilio Cavazzuti, l’allevatore di 78 anni, vicepresidente del Caseif...

Sconto di pena per la carpigiana Catia Caliti
2017-06-16

Per 1.380 giorni di detenzione al Sant’Anna di Modena, la carpigiana Catia Caliti