Meteo Carpi
Il Tempo in versione PDF

Profughi: il Prefetto chiede a Carpi di fare di più
Carpi | 13 Giugno 2017

E’ una questione senza fine quella che riguarda i richiedenti asilo e l’Italia non è ancora riuscita a uscire dalla logica emergenziale. Lo Stato delega l’incarico di trovare soluzioni alle Prefetture che, attraverso la modalità del bando d’appalto, individuano i soggetti che si devono fare carico della gestione dei profughi a partire dalla ricerca delle sistemazioni. I Comuni offrono collaborazione e cercano di indirizzare le scelte del gestore al fine di creare le migliori condizioni preservando la coesione delle comunità.  In base al Decreto Minniti dell’ottobre 2016 la quota profughi per ogni comune era calcolata sul rapporto 2,5 per mille abitanti ma attualmente il parametro indicativo è già al 3,3 per mille. Nel territorio dell’Unione delle Terre d’Argine sono stati ospitati oltre 120 profughi, di cui 26 nell’ambito del progetto Sprar, Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati, in diverse zone del territorio di Carpi, Soliera e Campogalliano. In tempi relativamente brevi, nell’Unione delle Terre d’Argine dovremmo arrivare a quota 160. In base alle tabelle  e ai calcoli della Prefettura, calcolando il 3,3% della popolazione, Carpi dovrebbe salire a 247, Soliera a 51, 33 a Novi, 29 a Campogalliano.
Si tratta di parametri indicativi in quanto non è detto che sui territori della provincia gli enti gestori abbiano riscontrato le medesime condizioni in termini di disponibilità di alloggi privati, organizzazione delle attività, collegamenti e trasporti.  Si tratta comunque di numeri che, è inutile sottolinearlo, inciderebbero enormemente sulla qualità dell’accoglienza e che, nella provincia di Reggio dove il bando prevede l’accoglienza di 2.300 richiedenti asilo, hanno fatto sobbalzare l’Anci, Associazione nazionale comuni italiani, per l’impatto che potrebbero avere sulle comunità: i sindaci reggiani hanno espresso contrarietà all’installazione di container (come è avvenuto a San Martino in Rio) e alla creazione di campi profughi. I numeri sono determinanti anche sul versante della sicurezza per evitare problemi di ordine pubblico e sul fronte della qualità del servizio.  Il Prefetto di Modena Patrizia Paba ha lanciato un appello alle comunità chiedendo di fare di più: sono quasi 1600 i richiedenti asilo in provincia di Modena ma ne arriveranno altri 500. E ha citato il delicato tema delle assegnazioni forzate (“E’ uno strumento”) ma si lavora intanto per altre strade che tengano conto delle specificità dei singoli paesi. Il punto è che non si trovano alloggi privati. Ai sindaci convocati in Prefettura giovedì 1° giugno, Paba ha confermato che bisognerà abituarsi presto a soluzioni ‘last minute’ o quasi, puntualizzando ai primi cittadini “la necessità di prendere in considerazione anche l’eventualità di ricorrere a soluzioni dettate dall’emergenza, tenuto conto dei continui trasferimenti di stranieri in provincia con brevi margini di preavviso, come avvenuto la settimana scorsa”.  
“Non ci sono strutture pubbliche perché gran parte del patrimonio immobiliare del Comune - spiega il sindaco di Carpi Alberto Bellelli reduce dall’incontro col prefetto – resta inagibile a causa dei danni riportati in occasione del terremoto e l’individuazione di eventuali immobili disponibili per l’accoglienza non spetta a noi sindaci ma ai soggetti aggiudicatari dell’appalto della Prefettura: la cooperativa Caleidos di Modena e la Leone Rosso di Aosta (coop alle quali arrivano direttamente i contributi del Ministero). Il Comune raccordandosi con il Terzo Settore contribuisce alla qualità dell’accoglienza promuovendo attività di formazione, corsi di italiano, lavori socialmente utili. E’ anche necessario che venga snellita la procedura per il riconoscimento dello status di rifugiato: un richiedente asilo ora attende due anni per ricevere una risposta”. Con numeri sempre più in crescita questo passaggio è fondamentale per evitare di creare parcheggi di profughi.
Sara Gelli


Ultime notizie
Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie

Borsa
Più lette del mese
Onore al merito per il nostro capitano
2017-06-05

Si è celebrata questa mattina, 5 giugno, presso la caserma Emanuele Messineo di viale Tass...

I Carabinieri di Carpi arrestano una gang cinese dopo 4 anni
2017-06-24

I Carabinieri della Compagnia di Carpi, comandata dal capitano Alessandr...

Riciclo incentivante al Borgo: sconti in cambio delle bottiglie di plastica
2017-06-22

Porti le tue bottiglie in plastica, le lattine, i flaconi (vuoti) e ricevi subito in cambio buoni...

Per uno dei tre vandali del Meucci scatta il carcere
2017-06-08

Lo scorso 21 aprile, nello sconcerto generale, tre minori - un senegalese e due di origini tunisi...

Forze dell’Ordine e mezzi di soccorso in Piazzale Ramazzini
2017-06-13

Alcuni lettori ci hanno segnalato un forte spiegamento di Forze dell’Ordine e mezzi di socc...

Con Carpi è stato un vero e proprio colpo di fulmine
2017-06-22

Chi ha la bellezza davanti agli occhi ogni giorno, può rischiare, a lungo andare, di non a...

Incidente mortale sul lavoro in via Zappiano
2017-06-28

Una volante del Commissario della Polizia di Stato di Carpi è intervenuta intorno alle 13 ...

L’uomo è stato portato a Modena e i due pitbull al Canile
2017-06-13

Forte spiegamento di Forze dell’Ordine e mezzi di soccorso in Piazzale Ramazzini questa mat...

La Capannina festeggia i suoi primi 25 anni
2017-06-27

“Pensate che i bambini che venivano qui stringendo la mano dei genitori ora li vediamo arri...

I Carabinieri salvano un 87enne da morte certa
2017-06-06

Renzo Po, 87enne carpigiano, è stato salvato dai Carabinieri: dopo essere...

Pesta la madre, il fratello e un vicino di casa: arrestato a Carpi un 32enne 
2017-06-16

Dopo aver letteralmente perso le staffe, stanotte, un giovane 32enne di Concordia si è avventato ...

Carpi sale a quota 270 migranti
2017-06-21

Carpi sale a quota 270 migranti. La cifra è indicata nella tabella con lo stato dell'a...

Cosa resterà del Ramazzini?
2017-06-07

Il processo di fusione tra Policlinico e Ospedale civile di Baggiovara

Paltrinieri infiamma il Foro Italico
2017-06-25

Una gara dominata dalla prima all'ultima bracciata, espressione di una superiorità sul...

Schianto sulla Statale Motta
2017-06-12

Questa mattina, intorno alle 2,30, a Carpi, sulla Strada Statale 468 Motta un’automobile &e...

La bellezza di un sorriso
2017-06-15

Ha 32 anni Ilaria. Un sorriso largo che le illumina il viso. Di professione assicuratrice, la car...

Stamattina soppressi 6 treni sulla tratta Carpi-Modena
2017-06-27

In mattinata sono stati soppressi 6 treni sulla tratta Carpi-Modena, che sono andati ad aggiunger...

Violento incidente stanotte sulla Romana Sud
2017-06-21

Un violento incidente si è verificato questa notte, intorno alle 4.30, sulla Romana Sud (i...

Travolto dalle rotoballe: è morto Emilio Cavazzuti
2017-06-28

E’ il carpigiano Emilio Cavazzuti, l’allevatore di 78 anni, vicepresidente del Caseif...

Sconto di pena per la carpigiana Catia Caliti
2017-06-16

Per 1.380 giorni di detenzione al Sant’Anna di Modena, la carpigiana Catia Caliti