Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Notte bianca da record
Carpi | 12 Giugno 2017

“Il successo di questa edizione del Carpi C’è è palese, così tante persone in centro a Carpi per una notte bianca non si erano mai viste, e registriamo la piena soddisfazione di cittadini ed esercenti. D'altronde, dopo quella di maggio, condizionata dalle forti precipitazioni, abbiamo organizzata una seconda data apposta”: queste le prime parole del Vicesindaco e assessore alla Cultura, Economia e Centro storico del Comune di Carpi Simone Morelli, dopo che sabato scorso, 10 giugno, oltre cinquantamila persone hanno ‘invaso’ il cuore della città per partecipare a uno degli appuntamenti più attesi dell’anno. Un successo che Morelli vuole però inscrivere in una visione di più ampio respiro: “Vorrei far comprendere come questi risultati non si improvvisino, ma, al contrario, facciano parte di un piano di lungo periodo, concepito al fine di tenere insieme sia i contenuti che i contenitori. Con i contenuti, dopo la Festa del Racconto e il Carpi C’è, viene ora il momento di Concentrico – Festival di teatro all’aperto, un altro momento di grande valore culturale e spettacolare, che sarà poi seguito dal 41012 Steet festival, dai grandi concerti del Carpi Summer Fest, dalla ricchissima programmazione de La Carpi Estate e, a fine stagione, dal Festival della Filosofia e dalla Festa del Gioco; ma questi eventi, che mirano a fornire a Carpi tutta la visibilità che merita anche a livello nazionale, si intersecano con i cantieri che sono partiti o stanno partendo, e che prevedono, tra le altre cose, la risistemazione dei Giardini del Teatro Comunale, la ristrutturazione del Torrione degli Spagnoli e di San Nicolò, per i quali abbiamo avuto recentemente il via libera dalla Sovrintendenza, ma anche la copertura dei giardini interni di Castelvecchio che, oltre a servire come spazio per gli studenti dell’istituto Fanti, faranno guadagnare alla città un ulteriore spazio per iniziative culturali. Non meno importante, nell’ottica di un rilancio globale di Carpi, anche il rifacimento dell’illuminazione di piazza Martiri, di Palazzo dei Pio, del Duomo e di tutto il patrimonio storico e architettonico prospicente la piazza. Insomma, spero che risulti evidente come, grazie all’impegno, alla dedizione e all’amore per la propria comunità di tantissime persone, si stiano facendo sforzi non scontati per rendere Carpi sempre più bella, viva e attrattiva”.

 


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie