Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Il MacGuffin è servito
Carpi | 11 Maggio 2017

Avete presente la valigetta che in Pulp Fiction di Quentin Tarantino, Vincent Vega e Jules Winnfield custodiscono gelosamente? Ecco, quello è un MacGuffin. E la busta con 40.000 dollari nel film Psyco di Alfred Hitchcock? Anche quello lo è. Ma cosa diavolo è un MacGuffin?  “Il MacGuffin - spiega il giornalista cinematografico Enzo Latronico - è l’espediente narrativo attorno al quale si concentra l’attenzione dei personaggi, pur non avendo un significato definito o rilevante per lo spettatore. E’ un pretesto cinematografico coniato da Hitchcock come falso scopo. Il maestro del brivido, infatti, voleva indirizzare la narrazione, indurre lo spettatore a seguire un indizio, il quale si rivelerà poi, alla conclusione del film, totalmente irrilevante”.  Nel caso del film di Tarantino, ad esempio, lo spettatore non verrà mai a sapere cosa contiene la famigerata valigetta…
MacGuffin è anche il nome della neonata associazione culturale carpigiana: un contenitore variegato, trasversale e del tutto flessibile, come spiegano i suoi fondatori. “Il nostro desiderio - spiega Francesco Orlandi, anima del progetto - è quello di promuovere la creatività e le espressioni artistiche: dalla letteratura, al cinema, passando per il teatro. Vogliamo diventare un punto di riferimento per la nostra città, senza fossilizzarci su un ambito preciso. Per tale motivo abbiamo creato una squadra di lavoro dalle competenze diversificate, per offrire così un punto di vista nuovo, accattivante e originale sulla cultura”. Il nome scelto per il sodalizio è tutto un programma, così come il logo: una valigetta socchiusa con una mano che vi si inserisce, furtiva. “Abbiamo voluto scherzare col cinema, ironizzare sul grande Hitchcock - sorride Enzo Latronico - ma, allo stesso tempo, condurre coloro che ci seguiranno verso un obiettivo comune. Attraversare diversi linguaggi, dalla promozione cinematografica a quella letteraria, affinché ciascuno possa scegliere quale strada intraprendere”. L’associazione è aperta, in divenire e “sono numerosi i progetti ai quali vogliamo dedicarci. Su tutti ci siamo posti l’obiettivo di organizzare un evento dedicato al mondo delle voci nell’ombra, ovvero l’affascinante mondo dei doppiatori. Una kermesse totalmente innovativa per la nostra città. O, ancora, organizzare visite, dedicate a grandi e piccini, al Salone del libro, alla scoperta di titoli nuovi e per avvicinare ancor di più i nostri tesserati al mondo della lettura. Dal 5 luglio al 2 agosto poi, saremo presenti in centro storico, in occasione dei Mercoledì d’Estate, per presentarci alla cittadinanza e raccogliere adesioni”, spiega il presidente Simone Ramella. “Chi ha delle idee nuove - prosegue Elena Valentini, titolare della Libreria Mondadori - può contare sul nostro appoggio per vederle concretizzate: noi ci siamo”. “Unire le forze è fondamentale per dare nuovi stimoli e promuovere occasioni culturali dal sapore originale”, gli fa eco Orlandi. “Rappresentiamo una novità assoluta nel panorama cittadino e desideriamo integrare l’offerta culturale del territorio, dando vita a esperienze da condividere. Spesso, quella per il cinema, ad esempio, viene considerata una passione personale. Intima. In realtà il cinema può essere fruito e vissuto insieme ad altri. Educare alla visione, al linguaggio cinematografico… sono solo alcuni degli obiettivi che vorremmo raggiungere nel tempo”, spiega Matteo Salami, grande conoscitore di cinema, nonché volto storico dell’Eden. Cinema e letteratura costituiscono “due linguaggi molti diversi ma fortemente connessi. Farli dialogare, viaggiando dall’uno all’altro, può offrire spunti davvero interessanti. Unitamente a ciò vorremmo anche presentare al pubblico le piccole case editrici, quelle che, spesso, non arrivano nei canali della distribuzione tradizionale. Piccoli tesori tutti da scoprire”, spiega Vittoria Vincenzi, attualmente impegnata in un Master in Editoria a Verona. Per seguire le attività dell’associazione e tesserarsi (25 euro) potete consultare la pagina Facebook MacGuffin Carpi.
Jessica Bianchi


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie